Giovedì, 25 Gennaio 2018 16:59

Forza Italia, incontro a Montecatini per ascoltare la gente

“Forza Italia ascolta”. Così è stata chiamata l’iniziativa messa in campo dai Coordinatori Provinciali e Comunali di Forza Italia, Massimo Boni e Francesco Bentivegna e Federica Rastelli,   per ascoltare la cittadinanza ed accoglierne le istanze, le proposte ed i suggerimenti utili.

Il primo degli incontri, a cui ne seguiranno altri in diverse zone della città, è stato realizzato ieri sera, 23 gennaio, alle 21 presso la sede della Misericordia, in Via Cairoli.

Una bella e sentita partecipazione cittadina ha reso la serata densa di dibattito, che ha permesso di fare un focus proprio sui problemi che affliggono la città di Montecatini terme assieme ad esponenti del partito ed i consiglieri comunali di riferimento.

Da un questionario compilato, offerto ai presenti proprio per capire meglio il “ sentiment” cittadino sui vari temi, sono emersi dati interessanti, già ben conosciuti ed attesi, ma anche preoccupanti su cui lavorare nel futuro con impegno. Uno su tutti: la Sicurezza. I cittadini oggi non si sentono al sicuro, sono spesso vittime di furti, scippi e vivono nel terrore di passeggiare per la strada della propria città. Questo è il clima che si respira in molte realtà d’Italia, ma maggiormente qui, nella zona di Montecatini terme, dove il numero di “ stranieri” abbonda, spesso senza occupazione e con back ground di degrado morale, culturale e familiare. 

E dove manca sicurezza manca la serenità ed anche l’interesse ad investire da parte di imprenditori turistici. Oltre a questo emerge inoltre il problema della poca attenzione agli anziani, e quindi un welfare disattento ai problemi che derivano dall’assistenza e dalla cura verso i propri cari. Manca una casa di riposo ed assistenza familiare con un vero percorso dedicato. Altra problematica riguarda il degrado e la qualità della manutenzione delle varie zone della città, abbandonate all’incuria e così maggiormente dedite alla locazione di marginalità, e delinquenza. I parchi, risultano non frequentati come dovrebbero proprio per la totale mancanza di sicurezza e abbandono. 

Passando alle Terme si è aperto un vero dibattito su quanto non è mai stato fatto, nonostante i grandi proclami del Presidente Rossi e di tutta quella parte della politica di sinistra, che ne ha incensato lodi e pregi, salvo poi lavarsene le mani. Sull’argomento è intervenuto anche il Consigliere comunale Quaranta, che ne ha delega in commissione. Ad oggi, parlare di termalismo a Montecatini ha sapore di beffa. E non sarà facile recuperare interesse di chi desidera il proprio benessere attraverso le acque curative che di fatto la città possiede. “Il Termalismo può essere la grande risorsa della città, il nostro tesoro, che dobbiamo far conoscere con ogni mezzo possibile. Le qualità importanti delle acque, ed il relax che la città potrebbe offrire possono farci tornare in auge a livello turistico, come un tempo. Dobbiamo anche pensare, però, ad un rilancio alternativo attraverso azioni congiunte, da una parte con comitati cittadini, con il rafforzamento di  polizia municipale che possa garantire maggiore tutela, oltre a fornire servizi adeguati, e dall’altra dimostrare capacità di amministrare il bene comune con competenza e serietà. Ma soprattutto sarà necessario ascoltare, senza stancarsi mai, chi ogni giorno vive tutte le zone e ne chiede urgentemente attenzione. Fare Partecipazione è proprio occuparsi dei cittadini, spesso dimenticati o ricordati solo in vista del voto. Noi li mettiamo al centro, come giustamente devono stare”, chiude così Boni, la prima serata dedicata all’ascolto ed alla proposta. Forza Italia comunica infine che continuerà ad incontrare la città, e quindi tutti i cittadini che vorranno dire la loro, con un calendario che riprenderà dopo le elezioni politiche nazionali. 

Coordinamento provinciale di Forza Italia di Pistoia

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Voglia di Vivere 06 PISTOIA