Contenuto Principale

Sversamento nero nel torrente Stella, che ne dice l'Arpat?

SERRAVALLE - Il 12 dicembre, con l'evidente intento di tutelare l'ambiente e la salute pubblica, abbiamo presentato interrogazione urgente al sindaco e all'assessore di competenza su un episodio di sversamento di liquido nero da tubazione di scarico nel torrente Stella presso Masotti.

 Il giorno dopo l'Ufficio Tecnico ci informava che il Comune aveva segnalato il fatto ad ARPAT, sollecitando un suo intervento per appurare la natura e la quantità della sostanza sversata nel torrente, di cui peraltro i tecnici comunali avevano rilevato tracce nella tubazione stessa.

"Al momento del sopralluogo- si legge nella nota inviata ad ARPAT- era percepibile la presenza di un possibile residuo di colore scuro sul fondo della tubazione oggetto di segnalazione". Dopo questa comunicazione, non abbiamo saputo altro. Chiediamo al sindaco e all'assessore Santucci: gli esperti di ARPAT sono intervenuti? Hanno effettuato i controlli? Hanno analizzato i residui in questione e l'acqua del torrente? Se così non fosse lì invitiamo a fare debita sollecitazione, ricordando che il primo cittadino è riconosciuto dalla legge come autorità locale in fatto di sanità ed igiene e che pertanto è da ritenersi il primo responsabile in tali ambiti nel caso di inquinamento ambientale e conseguente danno alla salute pubblica. La salute è uno dei diritti fondamentali che una amministrazione degna di questo nome deve garantire e difendere: non si possono assolutamente tollerare in questa materia trascuratezze e negligenze.



Elena Bardelli
Consigliere Comunale FdI-AN

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna