La posta

Secondo quanto appreso dalla stampa, la preside dell'Istituto comprensivo di Casalguidi nella vicenda della mancata benedizione al Polo Scolastico si è difesa sostenendo che le normative vigenti vieterebbero i riti religiosi a scuola.

Caro Giovannelli,

ho letto sulla stampa online le tue riflessioni riguardo le parole di Roberto Bartoli e sulle valutazioni espresse da Adesso!Pistoia sull’area ex Ceppo nella conferenza stampa di venerdì, a cui ero presente.

di Elena Bardelli*

In merito alla tristissima vicenda del reiterato rifiuto, da parte del Consiglio di Istituto del Polo Scolastico di Casalguidi, della annuale benedizione pasquale, occorre fare alcuni chiarimenti e osservazioni.

Elena Bardelli *

SERRAVALLE - Abbiamo letto, in una nota pubblica a cura dell'Ufficio Stampa del Comune,  che "l'attenta gestione dei bilanci comunali degli ultimi anni ha permesso a Serravalle Pistoiese di essere indicato dalla Corte dei Conti come uno dei 10 comuni più virtuosi tra i 280 della Toscana per il consuntivo 2012".

di Roberto Bartoli

Mi si perdoni la lungaggine, ma la questione che si affronta è di grande importanza e richiede non chiacchiere, ma numeri alla mano e ragionamenti serrati. Ieri, finalmente, dopo settimane di narrazioni interminabili e unilaterali, è stata portata nelle Commissioni Consiliari una nota scritta relativa ai costi che il Comune di Pistoia dovrà sostenere per le opere di urbanizzazione dell’area ex Ceppo.

di Elena Bardelli*

Prendiamo atto, della risposta orale dell'Assessore Santucci alla interrogazione sulle barriere fonoassorbenti autostradali in località Masotti da noi presentata.

PISTOIA - La scelta di Finmeccanica di cedere le due Ansaldo, da tempo annunciata come inevitabile, costituisce un ulteriore impoverimento del nostro sistema industriale, cioè del nostro patrimonio nazionale.

Giovedì, 26 Febbraio 2015 12:28

Ansaldo-Breda a Hitachi: una grande occasione

PISTOIA – Per decenni, anche nel mio partito, l’apertura di Breda a un privato è stata considerate un tabù.

PISTOIA - Sul tema della rivalutazione dell’area ex Ceppo è necessario porre in modo chiaro quattro interrogativi, a cui l’amministrazione deve rispondere.