La posta

PESCIA - Il Sindaco Oreste Giurlani ha fatto un resoconto di fine anno, come da tradizione, trionfante ma si è dimenticato di alcune cose.

PONTE BUGGIANESE - Fratelli d’Italia esprime tutto il proprio disappunto e rammarico per l'avvenuta bocciatura in Consiglio Comunale della mozione presentata dal consigliere Buonamici con la quale si chiedeva l'intitolazione di una strada o di una piazza ai martiri delle foibe.

PISTOIA - Nei giorni scorsi è apparso su “Reportpistoia”, un articolo in cui la Consulta provinciale degli studenti afferma “…. di aver preso parte alla raccolta alimentare per le famiglie italiane promossa dall’istituto Barone De’ Franceschi…”.

PISTOIA - In merito ai recenti articoli di stampa che avevano per oggetto il decoro e la promozione di Piazza Mandela e del quartiere delle Fornaci, pur capendo la frustrazione di chi ha un’attività commerciale che vive oggi una situazione difficile e comprendendo il desiderio dei residenti di rendere sempre più vivo il quartiere, è opportuno ricordare che il lavoro dell’amministrazione nella zona non si è mai fermato.

"L'accoglienza toscana è fallita! Ma soprattutto quale accoglienza, è soltanto bussiness delle cooperative. Altro che modello-Riace questo è il modello di Rossi e della sinistra in Toscana! E' emblematico il caso dei gestori di otto strutture a Prato, Carmignano e Poggio a Caiano accusati di non aver fornito pasti e pulizie, lucrando sui fondi ricevuti dalla Prefettura.

PRATO - "Senza voler ritenere colpevole nessuno prima del terzo grado di giudizio, Scelta civica Prato ritiene però che - alla luce dell'arresto di Loretta Giuntoli presidente del Consorzio Astir e l'interdizione per nove mesi dei legali rappresentanti della cooperativa Humanitas, Roberto Baldini e Alberto Pintus, nell'ambito dell'inchiesta sui centri di accoglienza straordinaria per richiedenti asilo -

*di Oreste Giurlani

PESCIA - "Inizia un anno nuovo. E’ l’occasione per fare gli auguri.

Gentile direttore
siamo rimasti sbalorditi alla notizia, riportata dal suo giornale, che nell'Istituto professionale per l'Agricoltura "Barone Carlo de Franceschi" nei giorni scorsi sarebbe stata effettuata una raccolta di alimenti a favore di famiglie indigenti, con la condizione che il loro stato di bisogno fosse abbinato a quello di italianità.

Sabato, 22 Dicembre 2018 16:53

Raccolta alimentare per le famiglie italiane

PISTOIA - La Consulta provinciale degli studenti ha preso parte alla raccolta alimentare per le famiglie italiane promossa dall’istituto agrario Barone de Franceschi con la guida della professoressa Elena Bardelli, la quale si è spesa con profondo impegno per portare avanti questa iniziativa che ha raccolto diversi prodotti alimentari che verranno donati alle famiglie.