Enrico Rossi al “Ma Boh” sulla legge Basaglia

BUGGIANO - Prosegue il ciclo di “Incontri al Ma Boh” organizzato dal Servizio di Salute Mentale della Società della Salute della Valdinievole, dedicato quest’anno al quarantesimo anniversario della legge 180, la famosa Legge Basaglia.

“È stato realizzato un calendario – spiega il Presidente della Società della Salute Pier Luigi Galligani – molto ricco di incontri. A uno di questi ha partecipato anche il Vescovo Roberto Filippini e abbiamo parlato della salute mentale in Valdinievole a 40 anni dalla legge Basaglia”. Al prossimo appuntamento, fissato per venerdì 15 giugno (ore 17), sarà presente anche il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi che interverrà all’iniziativa dal titolo “La Legge Basaglia e la Toscana”. “La riforma Basaglia – spiega il Direttore del Servizio di Salute Mentale Adulti Vito Danza - è stata una vera è propria rivoluzione.Si è posto al centro della cura il malato anziché la malattia, si è affermato che la storia della malattia è indissolubilmente legata alla storia personale e umana di ogni singola persona. Questo ha comportato la crisi del paradigma psichiatrico clinico-biologico tradizionale con il conseguente cambio degli strumenti di cura. Si è passati dalla psichiatria alla salute mentale. Non si cura più il cervello come organo somatico ma la persona, conservando la psichiatria un ruolo importante ma non più esclusivo. Questo è un punto nodale nel pensiero basagliano ovvero che la psichiatria è cangiante, mutevole nei suoi percorsi”.

All’appuntamento di venerdì pomeriggio (ore 17) ne seguiranno altri. Lunedì 18 giugno alle 17 è prevista l’iniziativa “Dal manicomio al protagonismo degli utenti” con gli interventi di Gabriella Benfari, presidente dell’associazione Rosa Spina, Galileo Guidi e Daniele Bettarini.

Giovedì 21 giugno (ore 17) è previsto l’appuntamento dal titolo “Il ruolo della teoria sistemico-relazionale nel superamento delle istituzioni totali”, coordinato da Vito Danza con gli interventi delle psicologhe Flavia Mariotti e Martina Brizzi e dello psichiatra Rodolfo de Bernart.

L’ultimo incontro di mercoledì 27 giugno sarà dedicato al tema “La legge 180 e la ricerca neuro scientifica”. L’iniziativa sarà introdotta dalle psichiatre Silvia Baldassari e Linda Balsamo ed è previsto l’intervento di Andrea Fagiolini, Direttore della cattedra di Psichiatria dell’Università di Siena. Il “Ma Boh” è un Centro Polivalente orientato alla recovery. Si tratta di un centro sperimentale che nasce con l’obiettivo di favorire una forte integrazione con il territorio di riferimento e la comunità locale. Al suo interno, con il coinvolgimento attivo degli utenti del Servizio di salute Mentale, vengono svolte varie attività: corsi di lingua, laboratori teatrali, corsi di musica. Nella struttura è presente inoltre un laboratorio artistico. La struttura dispone anche di due appartamenti per persone in difficoltà.