In breve

PRATO - Le note e le atmosfere musicali dei giovani cantautori pratesi tornano a vibrare nelle sale di Palazzo Pretorio. Domenica 20 gennaio, ore 18.30, nuovo appuntamento con Museo Live che vede sul palco Valeria Caliandro, un live eseguito in quartetto, con una formazione classica: Valeria Caliandro al pianoforte, chitarre e voce, Jacopo Ciani, viola, violino, sega musicale, mandobird, chitarra tenore e voce, Sara Soderi al violoncello, basso e voce, a cui è stata affiancata, eccezionalmente per l'ultima data, la ricerca delle ricche percussioni di Sadi Ortmood. Dopo il progetto vilrouge, dal 2008 al 2017, e il disco 'Immacolato Caos' nel 2012, rinasce Valeria Caliandro. Nell'estate nel 2015 Valeria apre un concerto del tour estivo di Francesco De Gregori; nel 2017 i concerti della tournée teatrale di Carmen Consoli "Eco di Sirene". È con il nome vero della cantautrice che è uscito il suo secondo album 'La Seducente Assenza' il primo dicembre 2017. 'La Seducente Assenza' racconta l'altrove e la sua nostalgia. Un sentimento umano, forse inevitabile, che ci inganna e allo stesso tempo restituisce la libertà di sognare. Sono sette tracce inedite, tra cui la reinterpretazione di 'Michelangelo Antonioni' di Caetano Veloso; a un anno dall'uscita del disco, quella di Palazzo Pretorio è l'ultima data del tour di Valeria Caliandro, che sceglie la sua città natale, presentando anche alcuni brani nuovi in anteprima. In occasione di Museo Live il Pretorio resterà eccezionalmente aperto fino alle 21.30 per dare l’opportunità di visitare la collezione permanente concluso il concerto. Per partecipare è necessaria la prenotazione al numero 0574/1934996 (con diritto di prevendita) o direttamente in biglietteria il giorno del concerto fino a esaurimento posti. Il costo del concerto è incluso nel biglietto di ingresso al Museo, 4 euro fino a 26 anni, 6 euro ridotto per i residenti, 8 euro intero. Museo Live è una rassegna promossa da Palazzo Pretorio in collaborazione con Capanno 17 e CoopCulture.

Mercoledì, 16 Gennaio 2019 16:34

A Carmignano tornano i corsi di lingua straniera

CARMIGNAMO – A Carmignano tornano i corsi di lingua straniera per adulti promossi dall'assessorato alla Cultura del Comune mediceo. Si potrà scegliere tra inglese, tedesco, francese e, a grande richiesta, si ripete anche il corso di cinese. Per le iscrizioni è necessario inviare entro mercoledì 23 gennaio una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando il proprio nome, cognome, recapito telefonico e il corso per cui si chiede l’iscrizione. Le lezioni si terranno allo Spazio Giovani di Comeana in orario serale e prenderanno il via lunedì 11 febbraio. La durata di ogni corso è di 30 ore, la frequenza è di una o due volte alla settimana. Il corso d’inglese si tiene il lunedì, il martedì e il mercoledì (una o due volte la settimana in base ai corsi che saranno attivati) in orario compreso tra le 19,30 e le 22,30; quello di tedesco il lunedì e il giovedì dalle 19.30 alle 21; francese il martedì e il giovedì dalle 19.30 alle 21 e infine cinese il martedì dalle 21 alle 22.30. E’ previsto un test d’ingresso per i nuovi iscritti lunedì 28 gennaio dalle 20 allo Spazio Giovani di Comeana. Il costo di ciascun corso è di 55 euro per i residenti e 70 euro per i non residenti (verrà data priorità ai residenti), il pagamento dovrà essere effettuato solo dopo la conferma dell’attivazione del corso. Il numero massimo di partecipanti per classe è di 15 persone, i corsi verranno attivati al raggiungimento minimo di 10 iscritti. Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Cultura chiamando il numero 055 8750232 o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

PESCIA - Come accade in tutti i territori che dipendono dalle rilevazioni Arpat della Piana di Lucca, anche Pescia prolunga fino al 24 Gennaio il provvedimento che vieta l’utilizzo della legna in caminetti domestici o stufe tradizionali per cercare di limitare l’inquinamento dell’aria da pm10, le cosiddette polveri sottili. L’ordinanza firmata dal sindaco di Pescia Oreste Giurlani si aggiunge a quella della fine di ottobre che poneva il divieto di accendere fuochi all’aperto e di bruciare sfalci, potature, residui vegetali, nel periodo compreso dal 1 Novembre al 31 Marzo 2019, per tutte le zone del territorio comunale di Pescia che si trovano a una quota inferiore ai 200 metri sul livello del mare

PRATO - Sarà inaugurata sabato 19 gennaio alle ore 17 nella galleria espositiva della Biblioteca Lazzerini, la mostra fotografica ClickiAmo Prato , frutto di un contest finalizzato alla raccolta di fondi a favore dell’associazione PAMAT in difesa dei minori organizzato da Bolognini Fotografo in collaborazione con i quattro fotoclub pratesi Centro sperimentale di Fotografia, il Bacchino, Imago Club e Zoom Zoom. Il contest invitava tutti gli appassionati di fotografia a fotografare “la Prato che ami”, scegliendo di partecipare nella sezione “social” e “mostra fotografica” oppure soltanto nella sezione “mostra fotografica”. Tutte le immagini saranno pubblicate sulle pagine social dell’associazione Pamat (Facebook: pamat onlus, Instagram: pamat_onlus) ed esposte in Lazzerini fino al 9 febbraio dove le oltre 150 foto saranno visitabili durante gli orari di apertura al pubblico della Biblioteca. Le foto pubblicate ed esposte potranno essere votate sulle pagine Facebook e Instagram della Pamat dal 19 gennaio alle 9 fino al 9 febbraio alle 20. Sarà possibile votare anche presso la Biblioteca. Per ogni categoria (Under 30 social; Over 30 social; Under 30 mostra fotografica; Over 30 mostra fotografica) verranno premiate le tre fotografie più votate in base ai like ricevuti sui social e alle votazioni presso la Biblioteca Lazzerini. Inoltre i quattro fotoclub e il fotografo Bolognini decreteranno il vincitore del premio “Critica Giuria”. Il contest vedrà anche la partecipazione dei ragazzi dai 16 ai 18 anni del Progetto Insieme Stella della Pamat. Gli stessi ragazzi, infatti, sono stati coinvolti come fotografi della Prato che amano e si occuperanno di gestire e inserire le immagini all’interno dei social network della Pamat.

PRATO – Da secoli alla villa del Mulinaccio si festeggia Sant’Antonio, qualcuno ancora ricorda di quando la fattoria il 17 gennaio organizzava la benedizione degli animali fuori dalla cappella. Dopo la messa una lunga e ordinata fila di cavalli, mucche ed altri animali, agghindati per l’occasione, attendevano il sacerdote davanti alla facciata dell’oratorio, su cui campeggia la statua del patrono degli animali. Ebbene sabato 19 gennaio a partire dalle 15 la tradizione si rinnova all’Oratorio della villa, Casa della Memoria di Filippo Sassetti (via della Fattoria 4). Dopo la funzione celebrata dal parroco di Vaiano don Marco Locati in onore di Sant’Antonio Abate, si terrà la tradizionale benedizione degli animali, del fieno e delle biade e la distribuzione del panino benedetto. La tradizione diventa anche l'occasione per visitare l’oratorio della Villa, capolavoro del barocchetto pratese dove si conservano interessanti opere d’arte: all’altar maggiore è una bella tela del 1845 del pittore pratese Antonio Marini, raffigurante La Madonna col Bambino in trono tra San Giovanni Evangelista e Sant’Antonio Abate. Ad esso fanno da pendant due statue barocche raffiguranti la Madonna Immacolata e Sant’Antonio da Padova. L'evento è organizzato dal Museo della Badia di Vaiano in collaborazione con il Comune di Vaiano, l’associazione Pro Museo della Badia di Vaiano e la Parrocchia di San Salvatore. Per informazioni Adriano Rigoli, coordinatore del Museo della Badia, 328 6938733, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

PRATO - Per effettuare i lavori di abbattimento di alberature poste a margine della viabilità principale in Viale Montegrappa, nel tratto compreso tra l'intersezione con Viale Vittorio Veneto e l'intersezione con via F.lli Miniati, da sabato 19 gennaio e non oltre sabato 23 febbraio, nel tratto citato, sarà attivo il divieto di sosta e transito con restringimento della carreggiata.

VAIANO – Si è concluso sabato 12 gennaio il mercatino dei libri solidali il cui ricavato costituirà una donazione che quest’anno è stata assegnata al Comitato solidarietà tra vaianesi. Attivo in tutto il periodo natalizio il mercatino è un’iniziativa che per il sesto anno consecutivo la Biblioteca Franco Basaglia ha rinnovato con la collaborazione del Comune di Vaiano. “Sono stati venduti 121 tra libri e DVD per un ricavato complessivo di 164 euro, l’anno scorso ne avevamo raccolti 123, un buon risultato dunque”, sottolinea l’assessore di Vaiano Fabiana Fioravanti.

I libri solidali sono volumi donati dagli utenti della biblioteca nel corso dell’anno, quasi sempre in ottime condizioni o addirittura nuovi. Vengono venduti al prezzo simbolico di 1,2 o 3 euro per poter devolvere una piccola somma a un’associazione di volontariato del territorio.

PISTOIA - Classici americani della commedia e del noir, pietre miliari della comicità, una retrospettiva dedicata a Ermanno Olmi e un omaggio alle donne partigiane: è un programma all'insegna della qualità e della passione per la settima arte quello messo a punto dalla sezione cinema del Circolo Aziendale di Via Ciliegiole, che giovedì 17 gennaio alle 21.30 darà il via alla stagione 2019 di "Giovedì al cinema". Primo film in cartellone è 10 in amore, commedia brillante del 1958 firmata dal premio oscar George Seaton con Clark Gable e Doris Day nel cast. Il viaggio nel cinema a stelle e strisce proseguirà quindi con le opere senza tempo di altri grandi registi hollywoodiani come Billy Wilder (Quando la moglie è in vacanza), William Wyler (Ore disperate), Raoul Walsh (La furia umana) e Charles Vidor (Gilda). Nel mese di febbraio si aprirà una trilogia dedicata al circo con Il circo di Charlie Chaplin, a cui faranno seguito il rarissimo Il più comico spettacolo del mondo di Mario Mattoli con il grande Totò nei panni di un tormentato pagliaccio e Parade, il circo di Tatì del francese Jacques Tatì. Seguirà l'omaggio al maestro Ermanno Olmi con quattro film che affrontano vari aspetti dell’opera del grande regista: la fiaba (Il segreto del bosco vecchio con Paolo Villaggio), il romanzo storico (Il segreto delle armi), la spiritualità (Centochiodi con Raz Degan) e il messaggio ecologista (Terra madre con Carlo Petrini). Si chiude nel mese di aprile con L’Agnese va a morire di Giuliano Montaldo, omaggio alle donne partigiane per l’anniversario della Liberazione. Le proiezioni, sempre in pellicola, avverranno sul grande schermo dell'auditorium polivalente di via Ciliegiole tutti i giovedì alle ore 21.30. Per informazioni contattare il numero 0573.32626 o visitare la pagina Facebook del Circolo Aziendale Hitachi.

BUGGIANO - È iniziato ufficialmente il primo gennaio 2019, con scadenza prevista a dicembre 2021, il nuovo mandato per la gestione delle strutture e dei servizi dei cimiteri presenti sul territorio di Buggiano. Ad aggiudicarsi il bando di gara pubblicato mesi fa dal comune è stata la Cooperativa Sociale La Serenissima di Castiglion Fiorentino (AR), realtà che da oltre dieci anni si occupa di servizi di mense, pulizie per enti pubblici e privati, pulizie industriali e civili di ogni genere, specializzata nella gestione di piscine e musei. La cooperativa si occuperà della gestione delle strutture cimiteriali di Malocchio, Stignano, Colle e del cimitero di via terrarossa, compreso il servizio di custodia con reperibilità quotidiana. Un aspetto questo risultato decisivo nell’assegnazione del bando, così come la disponibilità indicata dalla ditta aretina di effettuare alcuni lavori di manutenzione. Nello specifico, verranno effettuate operazioni di imbiancatura e intonacatura, gestione del verde, realizzazione di rampe d’accesso dove possibile. I lavori partiranno nel giro delle prossime settimane. --

PISTOIA - Nell'ambito delle iniziative organizzate per il Giorno della Memoria, giovedì 17 gennaio, alle 17 nella saletta Incontri in via Sant’Andrea 16, sarà presentato il volume “Il ragazzo che visse nel lager. Le stagioni di Sulfur” di Renato Pesce (Atelier Editore, 2018). All’incontro, introdotto dal giornalista Maurizio Gori, sarà presente l’autore.

Il libro narra di un breve periodo della vita dell'autore che inizia nel luglio del 1944, quando era appena diciassettenne. Nel tentativo di ripararsi dalla guerra che sta sconvolgendo la situazione mondiale, la famiglia si trasferisce dalla Liguria a Cuneo nella casa dei nonni paterni. Ma il giovane scopre che la guerra, purtroppo, seguirà la famiglia anche lì, e gli insegnerà ad osservare il mondo con occhio diverso, più umano.

Il calendario degli appuntamenti in programma per il Giorno della Memoria è organizzato dal Comune di Pistoia, dal Comitato unitario per la difesa delle istituzioni repubblicane, dalla Comunità Ebraica di Firenze e dall’Istituto Storico della Resistenza di Pistoia.

Martedì, 15 Gennaio 2019 12:51

Iacopo Melio presenta il suo nuovo libro

LAMPORECCHIO – Continua la stagione amatoriale del Teatro comunale di Lamporecchio. Sabato 19 gennaio 2019, alle ore 21, l’Associazione culturale Orizzonti, in collaborazione con l’associazione #vorreiprendereiltreno e il Comune di Lamporecchio, organizza una serata speciale: per la prima volta al teatro di Lamporecchio, infatti, Iacopo Melio presenta il suo ultimo libro Faccio salti altissimi (Mondadori), che vedrà la partecipazione straordinaria di Alberto Bertoli, cantautore e figlio di Pierangelo Bertoli, e di Giacomo Rossetti, vincitore del Premio Bertoli 2018.

Un’occasione per parlare insieme di esperienze di disabilità, ma anche di ideali fatti di uguaglianza, inclusione e libertà, unendo le canzoni di Alberto e del padre.

Iacopo Melio, attivista per i diritti umani e civili, ha ricevuto nelle scorse settimane un importante riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che lo ha nominato Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica italiana per il suo appassionato contributo alla causa dell’abbattimento delle barriere architettoniche e degli stereotipi culturali. Sul libro che presenterà sabato sera a Lamporecchio, Iacopo afferma: "Ho scritto questo libro per sentirmi vivo e per condividerne un pezzo di questa mia vita stropicciata. L’ho fatto per ricordare e ricordarmi che non dobbiamo avere paura di sbagliare, che i nostri errori sono solo tentativi per sognare più forte. Che vivo con le ruote per terra, ma faccio salti altissimi".

La serata, curata dall’Associazione culturale Orizzonti, sarà moderata da Maddalena Mirandi. L’ingresso è libero e gratuito.

Martedì, 15 Gennaio 2019 12:15

Pd ricorda Sant'Anna di Stazzema

SERRAVALLE - In preparazione della “Giornata della Memoria” il Partito Democratico di Casalguidi-Cantagrillo organizza un incontro aperto alla cittadinanza con testimoni della strage nazifascista di Sant’Anna di Stazzema per non dimenticare, perché c’è sempre il rischio che i volti bui della storia si ripresentino di nuovo. A Sant’Anna di Stazzema, la mattina del 12 agosto 1944, si consumò uno dei più atroci crimini commessi ai danni delle popolazioni civili nella seconda guerra mondiale in Italia. La furia omicida dei nazi-fascisti si abbattè, improvvisa e implacabile, su tutto e su tutti. Nel giro di poche ore, nei borghi del piccolo paese, centinaia e centinaia di corpi rimasero a terra, senza vita, trucidati, bruciati, straziati. Quel mattino di agosto a Sant’Anna uccisero i nonni, le madri, uccisero i figli e i nipoti, uccisero donne in cinta e Anna Pardini, l’ultima nata nel paese di appena 20 giorni.

La strage di Sant’Anna di Stazzema desta ancora oggi un senso di sgomento e di profonda desolazione civile e morale, poiché rappresenta una delle pagine più brutali della barbarie nazifascista, il cancro che aveva colpito l’Europa e che devastò i valori della democrazia e della tolleranza. Quei fatti saranno ricordati al Circolo ARCI Milleluci di Casalguidi, domenica prossima 20 gennaio dalle ore 15,45 alle 18, alla presenza di due testimoni della strage: Adele Pardini sorella di appena 4 anni di Anna, che riuscì a salvarsi ed Enrico Pieri, altro sopravvissuto. Adele ed Enrico oltre che con i presenti dialogheranno con Costanza Strumenti, studentessa e Graziano Lazzeri, segretario dell’Associazione martiri di Sant’Anna di Stazzema. Il dialogo sarà intervallato da canti e proiezioni a cura di Elisabetta, Matilda e Jusca.

 

Martedì, 15 Gennaio 2019 10:11

Incontro sulla storia urbanistica di Pistoia

PISTOIA - La sala Gatteschi della biblioteca Forteguerriana, giovedì 17 gennaio alle 17 ospita l'incontro sul tema “Il fondo MO. Una cartella di mappe e disegni del Museo Osservatorio”, presentato da Andrea Ottanelli. L'appuntamento, che rientra nel ciclo “Un fondo nel profondo”, permetterà anche di visitare un’esposizione dei pezzi più significativi del fondo MO. La Cartella “MO - Museo Osservatorio”, conservata nella sala II della biblioteca Forteguerriana, contiene oltre cento importanti documenti relativi alla storia urbanistica di Pistoia e del suo territorio. Si tratta di disegni, planimetrie, progetti di edifici, rilievi, tavole di progetto e di piano, fotografie e manifesti dei secoli XVIII-XX, originali. Sono stati raccolti dal gruppo di lavoro del Museo Osservatorio, attivo nell’ultimo decennio del secolo scorso. Il progetto Museo Osservatorio nasce nel clima di discussione e riflessione generato a Pistoia dal progetto di recupero delle aree ex Breda elaborato dal gruppo “Ilaud” dell’architetto De Carlo, su incarico dell’Amministrazione comunale, alla metà degli anni Ottanta, e che vede la partecipazione attiva degli ordini professionali, di professionisti, storici, funzionari comunali e cittadini. Lo scopo è rintracciare documenti originali sulla storia urbanistica pistoiese, schedarli, catalogarli e archiviarli, costituendo un Museo che contemporaneamente dialogasse con un Osservatorio sulla città destinato a organizzare mostre e dibattiti sull’urbanistica e l’architettura contemporanee in un’ottica locale, ma anche nazionale e internazionale. Una parte di quella documentazione è confluita nella biblioteca Forteguerriana e nella Cartella MO che viene descritta e illustrata da Andrea Ottanelli anche con la proiezione delle immagini più significative, riprodotte da Andrea Dami dell’Associazione Amici della Forteguerriana, insieme alla ricostruzione del progetto Museo Osservatorio, delle sue pubblicazioni e iniziative e del clima culturale dell’epoca.

Lunedì, 14 Gennaio 2019 15:12

Pistoia, corso gratuito per camerieri

PISTOIA – Via alle iscrizioni al corso gratuito per “cameriere esperto in vino e abbinamenti culinari” (UC1712 Preparazione e somministrazione di bevande e snack).

Il corso è rivolto a disoccupati, occupati e inattivi (iscritti ai centri per l'impiego della regione Toscana). Il cameriere è una delle professioni più richieste nel settore della ristorazione: il corso permetterà agli iscritti di conseguire una certificazione di competenze riconosciuta dalla regione Toscana, ed è finalizzato all'inserimento – o al reinserimento – nel mondo del lavoro.

Si tratta di un percorso formativo finanziato dalla Regione Toscana attraverso i fondi FSE e organizzato da Cescot Pistoia srl. I posti disponibili sono 9 di cui quattro riservati a donne, e prevede il contatto diretto con aziende che hanno dato la disponibilità all’assunzione in fase progettuale. E’ previsto inoltre uno stage in aziende del settore.

Il corso avrà inizio nel mese di Febbraio 2019 e le iscrizioni sono aperte fino al 7 Febbraio 2019. Per scaricare la domanda di iscrizione è possibile consultare il sito www.cescot.pistoia.it. Per informazioni contattare gli uffici Cescot Pistoia: tel. 0573/927727 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’intervento formativo si colloca all’interno di uno dei progetti strategici a sostegno dello sviluppo del turismo finanziati dalla Regione Toscana con risorse del Fondo sociale Europeo. Si tratta del progetto “Ermes - Azioni intEgRate per lo sviluppo della coMpetitività nel turiSmo locale” realizzato da un partenariato locale che vede la collaborazione di Cescot – Confesercenti e Omnia – Confcommercio (capofila), oltre alla presenza delle stesse Associazioni di Categoria Confcommercio e Confesercenti e che da qui alla fine del 2019 prevede di mettere a disposizione del territorio provinciale di Pistoia un catalogo di corsi di formazione per chi vuole acquisire le professionalità necessaria per lavorare nel mondo del commercio e turismo.

Lunedì, 14 Gennaio 2019 13:59

Viabilità, modifiche in via Ombrone Vecchio

PISTOIA - Da mercoledì 16 gennaio a sabato 16 febbraio, in via Ombrone Vecchio, nel tratto da via Bonellina a via del Quadrifoglio, sarà istituito il divieto di sosta e il traffico sarà deviato sulla porzione della carreggiata non interessata dai lavori mediante l'istituzione di un senso unico alternato regolato a vista o da movieri.

In via Ombrone Vecchio, nel tratto da via del Quadrifoglio alla variante Sp9 Montalbano, saranno vietati la sosta e il transito a tutti i veicoli. Inoltre, da mercoledì 16 gennaio al 30 aprile, in via Ombrone Vecchio, nel tratto dalla variante Sp9 Montalbano a via San Pierino Casa al Vescovo, saranno vietati sosta e transito a tutti i veicoli. Compatibilmente con l'esecuzione di lavori, sarà consentito il transito ai mezzi di soccorso e di emergenza e ai residenti in caso di estrema necessità. Le modifiche alla viabilità permetteranno di realizzare lavori di scavo utili per sostituire la rete idrica e provvedere ai relativi allacciamenti in via Ombrone Vecchio, nel tratto da via Bonellina alla variante Sp9 Montalbano e dalla variante Sp9 Montalbano a via San Pierino Casa al Vescovo.