Mercoledì, 28 Febbraio 2018 12:03

Liberi e Uguali: gravi le affermazioni di Bartolomei sugli asili nido

A seguito dell'articolo “Robin Hood non va all'asilo: polemiche e riflessioni sulle fasce più povere che pagheranno la retta” pubblicato da Reportpistoia,

le due candidate di Liberi e Uguali alle prossime elezioni Arianna Benigni - Camera, collegio uninominale di Pistoia - e Angela Riviello - Senato, collegio uninominale di Prato - intendono sottolineare la gravità delle affermazioni dell'assessore Alessio Bartolomei. 

L'eliminazione dell'esenzione totale per la prima fascia  di Isee per il Pagamento deglòi asili nido  è un chiaro segnale della visione dell'amministrazione comunale di Pistoia sui temi dell'equità sociale, dell'educazione e e dei bisogni delle donne.

Altrettanto illuminante nel suo tono derisorio la dichiarazione dell'assessore Bartolomei  "chi non ha lavoro non manda i figli all'asilo nido, perchè ha il tempo e il modo di accudirli. Chi invece il lavoro ce l'ha, non ha problemi a pagare una retta minima".

Sfugge al Bartolomei che decine di migliaia di donne sono state e sono costrette a lasciare il lavoro alla nascita di un figlio, sfugge che il peso sociale della maternità è ancora tutto sulle spalle delle donne, sfugge il valore educativo degli asili nido e poco gli interessa di tutti gli istituti e servizi anche contribuiscono a realizzare nella pratica il principio di uguaglianza cui si si ispira tutta la nostra carta costituzionale. 

Francamente non ci stupisce che una destra regressiva e organica ai più miopi interessi economici cerchi di riportarci ad un passato dove le donne fanno figli e stanno a casa; l'esclusione sociale delle donne sta alla base di  ogni sfruttamento e garantisce il riprodursi di generazioni di persone che  potranno più facilmente essere assoggettate e deprivate di diritti e opportunità ancora prima che di ricchezza materiali.

Come Liberi e Uguali e come cittadini democratici non arretreremo mai sui temi dell'uguaglianza affinchè diventi realtà  il dettato dell'art. 3 della Costituzione. "E` compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.