Contenuto Principale

Delrio a Pistoia per Bertinelli: ecco i soldi per il Bacino di Gello e la terza corsia A11

di Thomas Gargano

PISTOIA – Via libera alla messa in sicurezza del Bacino di Gello, con i 5 milioni già stanziati dal Ministero dell'Ambiente altri 3 in arrivo nei prossimi mesi.

E ancora completamento entro il 2019 del raddoppio ferroviario Pistoia-Lucca, con una soluzione anche per il nodo circa l'attraversamento di Montecatini e sì alla terza corsia dell'autostrada, con Pistoia che avrà un nuovo casello a Badia a Pacciana. Queste le rassicurazioni arrivate dal ministro delle infrastrutture Graziano Delrio, in città per sostenere la ricandidatura a sindaco di Samuele Bertinelli. Parole confortanti quelle del Ministro, che chiudono, almeno a parole, alcune questioni che si trascinano da anni. "Su Gello - ha detto Bertinelli - da tempo lavoriamo con la Regione per separare la questione del bacino da quella dei Laghi Primavera, e ci siamo riusciti". 

“Noi puntiamo a governare ancora questa città – ha ribadito il sindaco uscente  – la propaganda la lasciamo fare ad altri. È importante – ha sottolineato il candidato del centrosinistra – lavorare d'intesa con la Regione e con il Governo, senza il cui sostegno alcune opere, come il raddoppio ferroviairo, non sarebbero state possibili”. Dal canto suo, il ministro ha rivendicato i 9 miliardi di euro stanziati dal governo nelle ultime tre finanziarie e destinati a Rete Ferroviarie Italiane (Rfi) per il miglioramento delle infrastrutture su ferro. Soldi che sulla tratta Firenze-Lucca porteranno non solo al raddoppio, ma anche ad una serie di opere accessorie decisive per il futuro di Pistoia.

“Tra queste – ha ricordato Bertinelli – i due parcheggi attesi da tempo a Barile e Spazzavento, un altro parcheggio a uso della stazione nella zona sud da 590 posti con uno snodo importante per taxi e autobus di linea”. Tra i temi toccati dal Ministro, anche quello che riguarda più strettamente Montecatini, dove negli ultimi mesi si è acceso il dibattito circa le ripercussioni dell'opera sul contesto cittadino. Sul punto, Delrio ha chuso all'ipotesi della sopraelevata, garantendo un investimento maggiore in tecnologia che permetta il passaggio ad un singolo binario nel delicato snodo della città termale.

Sempre per quanto riguarda le ferrovie, Bertinelli ha annunciato l'imminente apertura del museo dei rotabili storici, che sorgerà a due passi dalla stazione e da via Ciliegiole nell'area ex Breda: “Un museo – ha detto il sindaco – che è il fulcro di un progetto più ampio, quello nato di concerto con la Regione Emilia Romagna per dare nuova vita alla ferrovia Transappenninica e per renderla patrimonio mondiale dell'Unesco”.

Via libera dal Ministro anche per quanto riguarda la realizzazione delle terza corsia autostradale tra Firenze e Pistoia, per la quale sono in fase di conclusione le procedure di esproprio: “L'Italia – ha detto Delrio – non ha bisogno di nuove strade, serve piuttosto investire per sistemare e ampliare quelle che già ci sono. Per questo – ha sottolineato – il Governo ha stanziato 2 milardi e 300 milioni di euro a livello nazionale”. Un progetto – quello della terza corsia sull'A11 – che porterà alla realizzazione del nuovo casello di Pistoia est, utile a decongestionare quello già sovraccarico di Pistoia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Elezioni Pistoia