Mercoledì, 16 Maggio 2018 13:45

Alia, Comune e lo sfalcio dell'erba

Pistoia - Lunedì scorso in consiglio comunale si è parlato anche di Alia e taglio dell’erba, ennesima situazione incresciosa con cui dobbiamo confrontarci.

L’opposizione non ha manifestato interesse sul fatto che Alia non stia rispettando il contratto di servizio per la parte che riguarda i servizi accessori, tra cui vi rientra il taglio dell’erba sulla gran parte di strade e parcheggi del territorio comunale (circa 600 km e 52000 mq).

Non ha manifestato interesse sul fatto che il ritardo stia causando gravi disservizi in termini di decoro, fruizione degli spazi e sicurezza per la città e i cittadini.

E nemmeno ha destato interesse, come ho sottolineato, che ad oggi nessun allegato al contratto dove sono riportate le eventuali penali a carico del gestore, sia in possesso degli uffici comunali né di noi consiglieri che abbiamo fatto ufficiale richiesta di accesso agli atti.

Dulcis in fundo nemmeno è stata accolta con soddisfazione e segnale di trasparenza a tutela dei cittadini, il fatto che il Comune abbia inviato una formale contestazione.

Nulla di tutto questo.

Il Commento dai banchi (e fuori dai banchi): “Prima era colpa del Comune, ora di Alia. Lo apprendiamo con piacere”.

Bastava chiedere agli uffici. Niente di più.

Iacopo Vespignani

Capogruppo Pistoia concreta

 

questo articolo è stato offerto da:


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.