Giovedì, 12 Luglio 2018 16:42

Le idee di Confcommercio per le attività di Chiesina

Sosta, mercato, incentivi. Resta il nodo del parcheggio in piazza Vittorio Emanuele

CHIESINA UZZANESE - Sosta, mercato settimanale e interventi per favorire l’apertura di nuove attività commerciali nel comune di Chiesina Uzzanese.

Questi, in breve, i principali temi affrontati durante l’incontro fra la delegazione territoriale di Confcommercio, il sindaco Marco Borgioli e il vice sindaco Fabio Berti, svolto con l’intento di confrontarsi sulle esigenze del territorio e delle sue imprese e mettere in atto interventi orientati al loro sviluppo.

Fra le priorità affrontate, la sosta è stata senza dubbio quella più dibattuta.

Positiva, infatti, la risposta del Comune alla richiesta di Confcommercio di regolamentare con disco orario l’area di parcheggio dell’ex distributore in Via Cavour che potrebbe agevolare l’accesso al centro. Lo stesso parere è stato espresso per quanto riguarda la realizzazione di un nuovo parcheggio nell’area di fronte all’industria Texus, in località Foschi, a servizio delle aziende della zona.

La delegazione ha invece ribadito la propria contrarietà all’intenzione dell’Amministrazione di togliere gli spazi di sosta in Piazza Vittorio Emanuele, sul lato a est della Chiesa Santa Maria della Neve, già espressa più volte in passato anche attraverso una raccolta firme. L’area di sosta, infatti – istituita da anni dall’attuale Amministrazione – ha apportato benefici alle attività locali. Questa scelta, quindi, seppur fatta per riqualificare la piazza in termini di decoro urbano, limiterebbe l’accesso al centro e, quindi, la frequentazione dei negozi e delle imprese operanti nell’area, danneggiando così il tessuto commerciale locale.

Proprio per favorire la frequentazione del centro, Confcommercio, ha proposto di riportare quanto prima in questa zona il mercato settimanale del mercoledì: una valutazione, questa, che sarà presa in considerazione dal comune a partire dal prossimo settembre.

Particolare apertura è stata poi riscontrata sulla possibilità di promuovere e sviluppare ulteriormente il sistema di contributi per l’apertura di nuove attività sul territorio, oltre a quella già esistente che prevede incentivi per quelle aziende che assumono personale residente nel Comune di Chiesina Uzzanese. La delegazione apprezza anche il fatto che l’amministrazione comunale voglia rinnovare i BAC- buoni di acquisto comunale – rivolti alle famiglie del territorio in difficoltà, da spendere nelle attività dei Chiesina.

In quest’ottica sarebbero utili anche contributi nei confronti di privati e aziende proprietarie di fondi sfitti, in modo da incentivarne la ristrutturazione e promuovere così il loro utilizzo.

Fra le altre proposte avanzate da Confcommercio, l’installazione di strumenti che possano permettere una riduzione della velocità dei veicoli nei centri abitati per garantire l’incolumità di lavoratori, abitanti e pedoni.

“L’incontro, preceduto da una riunione fra i commercianti, è stato senza dubbio produttivo e auspichiamo di poter vedere realizzate le prime istanze già nei mesi autunnali – afferma il presidente della delegazione territoriale, Andrea Santini – In un territorio come questo è fondamentale mettere in atto interventi a favore dello sviluppo delle imprese in modo da garantire la vitalità di tutto il territorio. Abbiamo visto apertura da parte dell’Amministrazione Comunale che ha accolto molte delle nostre proposte. Resta il nodo della rimozione degli spazi di sosta in Piazza Vittorio Emanuele sulla quale continueremo a cercare soluzioni che non danneggino le attività dell’area”.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.