Mercoledì, 17 Gennaio 2018 11:57

Tassa di Soggiorno, il Consorzio Turistico: "necessario condividere la destinazione dei ricavi"

PISTOIA - Tassa di soggiorno: per il Consorzio Turistico Città di Pistoia è necessario condividere la destinazione dei suoi ricavi e puntare sulla promozione.

“Resta la perplessità per l’adozione dell’imposta dopo il via libera del Consiglio Comunale, soprattutto in relazione al valore finanziario effettivo garantito dal gettito, che arriva a gravare al turismo locale proprio nel momento in cui si inizia a registrare un segno più” si legge nella nota del Consorzio.

Il Consorzio ribadisce l’importanza di condividere gli interventi e le iniziative verso cui destinare i suoi ricavi partendo senza alcun dubbio dalla promozione. “È stato questo il grande neo dell’anno della Capitale Italiana della Cultura ed è oggi il fronte prioritario su cui agire per colmare le lacune presenti e dare slancio al settore” continua.

Per il Consorzio Turistico serve da una parte un’azione di sostegno (anche economico) e di coordinamento da parte del Comune di Pistoia – il cui ruolo è previsto dal quadro normativo regionale – sulle attività svolte dai Consorzi e dalle associazioni culturali 3 turistiche presenti sul territorio e, dall’altra, la realizzazione di iniziative promozionali continuative in grado di portare il nome di Pistoia oltre i confini nazionali e di attrarre visitatori provenienti da tutto il mondo.

“Allo stesso tempo, sono necessari interventi diretti a organizzare e consolidare eventi di richiamo nazionale ed internazionale (Pistoia Blues, Dialoghi sull'Uomo) con attività di booking, materiale promozionale e un calendario unico delle iniziative” scrive l'associazione. Diversi anche per quanto riguarda il tema dell’accoglienza, i nodi da sciogliere a partire dal rifacimento dei cartelli in doppia lingua nelle principali vie e piazze, all’esigenza di facilitare il passaggio dai varchi della ztl e accesso pullman ai terminal bus (piazza San Francesco e piazza Oplà).

“Chiese e monumenti dovranno garantire adeguati orari di apertura e sono da valutare l’eventuale allestimento di un Infopoint presso la stazione ferroviaria e l’installazione di totem informativi in alcuni punti strategici della città” conclude la nota.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.