Sabato, 13 Aprile 2019 11:47

Manca ancora un progetto per il commercio cittadino

di Simone Paci*

Il tempo passa inutilmente, il commercio soffre, le aziende chiudono ed il centro storico appare sempre più abbandonato dai pistoiesi.

Per quanto ci riguarda, abbiamo detto più e più volte che è urgente mettere mano in maniera organica ai problemi del centro cittadino che vede una progressiva diminuzione di frequentatori, fenomeno che va ad aggiungersi alla crisi dei consumi che grava sul settore in generale.

Ma il tempo passa e in cantiere non risulta esserci niente che assomigli a quello che abbiamo definito “Piano Strategico per lo sviluppo del centro storico”. Si prosegue, invece, con cose fatte un po’ meglio o un po’ peggio rispetto all’amministrazione precedente, ma senza un progetto d’insieme.

Manca per esempio un piano di comunicazione mirato che promuova la città e i suoi monumenti così come le iniziative cui da vita, utilizzando le nuove soluzioni (social compresi) presenti sulla rete internet.

Ugualmente manca un progetto che muova, tra l’altro, verso l’obbiettivo di una forte caratterizzazione verde della Città tale di essere rappresentare elemento distintivo ed attrattivo, rispetto ai territori confinanti e del turismo.

La nuova amministrazione, che pure consideriamo ancora potenzialmente in grado di dare impulso nuovo alla città, sta progressivamente tornando ostaggio del conservatorismo di tutti quei soggetti che portano la responsabilità di essere stati complici delle maggioranze precedenti con il risultato che forse, “tutto cambiò per non cambiare niente”.

Al di là di tutto a parlare sono i numeri ed i fatti e questi dicono che, se è presto per tirare lo somme, non sono stati aperti i cantieri, neppure ideali, che servano a cambiare il “tran tran” della città.

*Commercio Pistoia

questo articolo è stato offerto da:


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.