Giovedì, 19 Aprile 2018 07:13

Assunzioni all'Esselunga: sarà rispettato il protocollo d'intesa?

di Daniela Belliti

PISTOIA - Abbiamo letto sulla stampa l’annuncio da parte di Esselunga di cento assunzioni, in vista dell’apertura del nuovo supermercato nell’area Sud.

Una notizia positiva, che viene a seguito dell’accordo stipulato nel 2015 tra l’amministrazione Bertinelli e Esselunga: accordo che mise fine al lungo contenzioso tra Comune e Esselunga, e produsse una variante comprendente opere pubbliche importanti a carico dell’azienda (viabilità, parcheggio e parco pubblico). Solo recentemente il Consiglio comunale ha approvato una modifica alla convenzione, già pronta nel maggio del 2017 e riproposta tal quale all’attuale Consiglio, senza che in questo tempo si sia sciolto alcun nodo sulla viabilità di accesso. Questa modifica, approvata con un anno di ritardo, ha comunque consentito la ripresa dei lavori e la previsione di apertura nel prossimo autunno.

Ma nell’annuncio di assunzioni non si fa riferimento alcuno al protocollo d’intesa sottoscritto il 18 aprile 2016 tra il Sindaco Bertinelli, il vice-presidente di Esselunga, e i sindacati confederali di categoria. Protocollo nel quale l’azienda si impegnava a “effettuare le assunzioni necessarie all’attività del negozio privilegiando, per quanto possibile, nel completo rispetto delle disposizioni di Legge, i residenti del Comune di Pistoia, con particolare riferimento a coloro che sono in cerca di occupazione”.

Il Comune sta vigilando sul rispetto di questo protocollo? Esselunga sta operando in questo senso? Le organizzazioni sindacali sono attivate per garantire un accesso trasparente e corretto alle procedure di selezione per le cittadine e i cittadini pistoiesi iscritte/i al centro per l’impiego?

Sono attese le risposte, per chiarezza verso la città e per il rispetto dei diritti di tutti i lavoratori.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.