Contenuto Principale

di Gilda Diolaiuti*

Dopo anni di discussione la vicenda raddoppio doveva avere necessariamente uno sbocco e sbocco c'è stato; l'esito finale di questa vicenda soddisfa le esigenze di raddoppio della tratta Pistoia/Lucca nel rispetto delle varie realtà della Valdinievole e per questo ringrazio la Regione Toscana che ha ascoltato le esigenze dei nostri territori.

Per Pieve a Nievole la trattativa con RFI non è stata semplice dato che Pieve era al definitivo già nel 2010, ma collaborazione, confronto, impegno e la consapevolezza da parte di tutti gli enti interessati, dell' assoluta necessità del raddoppio della Pistoia – Lucca, ha portato a risultati eccellenti per il nostro territorio. Abbiamo ottenuto la revisione del progetto mantenendo ovviamente l'impianto iniziale ormai definitivo, con nuove opere e la sostituzione del sottovia al Minnetti che tante perplessità aveva creato nei cittadini, con un cavalcavia.

Mi fa piacere apprendere dalla stampa che la Valdinievole comincia a prendere coscienza della necessità di intervenire all' uscita del casello autostradale di Pieve a Nievole oltre che valutare soluzioni per il traffico veicolare a livello di area vasta.

Il tema della sistemazione del “casello autostradale di Pieve a Nievole” e della sua connessione con la viabilità locale trova inizio già con un accordo Stato-Regioni nel 2000 ma ancora non si è ottenuto nulla di conclusivo dopo molteplici variazioni e rielaborazioni progettuali.

Questa Amministrazione da subito ha ripreso in mano la questione che ad oggi sembra sia ferma al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Sono convinta che d'ora in poi i miei colleghi Sindaci della Valdinievole siano con me per chiedere che questo intervento venga realizzato prima possibile e sono anche convinta che si impegneranno fianco a fianco all'Amministrazione comunale di Pieve a Nievole affinché tutte le soluzioni di riordino viario contenute nel protocollo d'intesa del 2010 che vanno a vantaggio della Valdinievole tutta, siano nel tempo realizzate, prime tra tutte, la rotonda all'uscita del casello autostradale e la rotonda all'intersezione tra via Foscolo, via Gentile, via Roma, via Cividale e via Nievoletta, quest' ultima posta a carico del comune di Montecatini nell'accordo stipulato tra Regione Toscana, Provincia, comuni di Pieve, Monsummano e Montecatini terme.

 

* Sindaco di Pieve a Nievole

Pistoia - Ieri sera il massimo organismo del Partito Democratico provinciale ha sospeso il proprio ordine del giorno, confrontandosi invece sui passaggi che in questi giorni sta vivendo il Partito a livello nazionale. Di seguito l'ordine del giorno, rivolto a tutti i democratici, approvato all'unanimità.

Montecatini - Ciò che viene fuori dalla Commissione Partecipate è il lungo passo d'addio all'identità cittadina, ciò per cui siamo nati, cresciuti e diventati famosi nel mondo viene oggi chiuso nel più totale disinteresse dei partiti che ci amministrano e ci hanno amministrato.

di Andrea Carobbi Corso*

Pistoia - L’aumento del flusso migratorio nel nostro territorio ha causato una rottura degli equilibri dell’accoglienza, ed è dibattito giornaliero trovare le soluzioni idonee per affrontare questa emergenza.

Serravalle - Le elezioni amministrative nel comune di Serravalle Pistoiese sono vicine, come Partito della Rifondazione comunista, sono doverose alcune considerazioni.

Pistoia - L'Associazione dei commercianti del Centro Storico, protesta con forza contro il provvedimento di chiusura preso nei confronti del chiosco Frisco di piazza Mazzini.

di Roberto Marino*

Si fa fatica a mettere insieme parole, a trovare quelle giuste, quando arrivano notizie come quella del suicidio di Michele, con una lettera di addio struggente, difficile da leggere e mandare giù.

di Samuele Bertinelli*

Aristodemo Capecchi iniziò a dipingere da bambino, mentre frequentava la scuola elementare, riproducendo a tempera il dipinto del bastimento Dante Alighieri appeso nella sua classe e, poco più grande, dilettandosi ad illustrare un classico del romanzo popolare come “I tre moschettieri” di Dumas.

di Nicola Cariglia*

Ma guarda: i promotori dei ricorsi alla Corte costituzionale sulle due ultime leggi elettorali, cioè coloro che hanno “silurato” prima il Porcellum e poi l’Italicum, hanno una caratteristica sapientemente occultata da giornali, radio e televisione.

Pagina 1 di 36
Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Reportpistoia su Facebook